CASTROPIGNANO ED IL SUO GOVERNO FEUDALE, 1903.

È forse l’opera più importante che riguarda Castropignano, abbracciando molti  aspetti della sua storia, dal medioevo sino alla fine della feudalità, avvenuta nel 1806 in seguito alla Rivoluzione Francese. Un’opera completa che ci illustra nel dettaglio le chiese, il castello, e gli altri monumenti con loro storia, il borgo con le sue torri e le sue mura, i suoi feudatari e le loro vicende familiari.

Il libro parte dalla storia sannitica e romana, identificando Castropignano con la Palombinum sannitica citata nelle fonti romane (identificazione tuttavia priva di alcuna base scientifica).

Si descrivono il borgo medievale e la sua storia, la sua architettura fatta di mura e torri di cui restano spesso solo delle tracce modeste. Ottima è la descrizione del castello, delle trasformazioni subite nel tempo, dalla sua realizzazione su una fortificazione precedente nel corso del ‘300, sino all’abbandono avvenuto nel corso dell‘800.

Largo spazio è dato alle numerose chiese e luoghi di culto nel paese e nel suo agro, ed in modo particolare alla chiesa di Santa Maria delle Grazie, voluta dal duca Vincenzo d’Evoli per ospitare la statua della Madonna, destinata a Carovilli ma che per una serie di “prodigi” fu lasciata qui a Castropignano.

La parte più consistente del racconto è riservata però alla storia dei d’Evoli, alla narrazione della vita e delle opere dei vari baroni e duchi che si sono avvicendati per circa 7 secoli nel governo di Castropignano e di numerosi altri feudi in Molise da loro posseduti, con la presenza di personaggi straordinari e “moderni”, come Vincenzo d’Evoli che tanto si adoperò per il bene della sua gente, con riforme e abolizioni di tasse e tributi che impoverivano ormai da secoli la popolazione.

Fanno da cornice descrizioni quali la peste che tanti morti causò tra l 1500 e il 1600, il costume dei contadini di Castropignano, l’esondazione del Biferno agli inizi del 1800 e tante altre che vi invitiamo a scoprire con la lettura di questo bel libro.

Castropignano ed il suo Governo Feudale                    VIEW BOOK

Michelantonio Borsella*, CASTROPIGNANO ED IL SUO GOVERNO FEUDALE, Campobasso  Stabilimento Tipografico G. Colitti e figlio 1903.

* L’autore, originario di Castropignano,  fu Consigliere Provinciale per 29 anni, sino al 1889.

 

 

Tags: , , , , , ,

No comments yet.

Leave a Reply